domenica 28 febbraio 2010

(Wii) Real Heroes: Firefighter

Oggi abbiamo deciso di dimostrare come i videogiochi possono avere un aspetto educativo, per cui vi proponiamo la vecensioni di un titolo che ha come tema il mondo di un mestiere difficile e pieno di responsabilità, composto da persone che definire "eroi" è spesso il termine più appropriato.
Stiamo parlando dei pompieri, a cui va tutta la nostra stima per il loro impegno quotidiano.

Ma siamo sicuri che questo videogioco può rendere merito al loro lavoro ?
Seguite con noi Real Heroes: Firefighter



Il gioco segue passo per passo la carriera di un pompiere, insegnando al giocatore come comportarsi in situazioni di estremo pericolo (reale) grazie all'iniziale tutorial, dopo di che si verrà catapultati nel bel mezzo di un intervento e via via in situazioni sempre più pericolose.

In effetti la trama sembra molto avvincente, e tratta un argomento che può anche suscitare interesse o ammirazione (e tra l'altro questo non è il primo gioco ad affrontare la vita di un pompiere).
Purtroppo, come quasi sempre accade sulla Wii, il risultato finale è ben lontano dall'essere un prodotto passabile, ed ancora una volta ci si chiede il perchè si mettano sulle confezioni bollini come "Seal of Quality" da parte di Nintendo quando il gioco è tutto tranne che di qualità...

Se a favore di questo titolo gioca il fatto di sfruttare abbastanza bene i controlli sia del remote che del nunchuck, altrettanto non si può dire della realizzazione grafica, roba di 10 anni fa ad essere buoni.
Anche solo dopo un paio di minuti dall'inizio del tutorial ci si chiede se i programmatori abbiano chiesto alla iD Software un loro motore grafico.
Se non siete abbastanza informati, iD Software è una delle case all'avanguardia per gli engine tridimensionali, magari il nome di Quake e di Doom vi suonerà familiare... ecco, probabilmente per fare questo gioco è stata data la licenza del motore di Quake 2, un gioco con cui mi sono divertito nel lontano 1998...........

Non ci credete ? Ecco qui :


Come i nostri lettori più affezionati (che ricordiamo si scrive con una "z" sola!!!) avranno imparato, la Wii è la piattaforma definitiva per i racing osceni, ma sembra che anche gli FPS siano sulla buona strada (non per niente questo è già il terzo titolo sul genere che analizziamo).
Sulla Wii abbiamo già vestito i panni di un medico (Trauma Center), di un agente segreto (007 Quantum of Solace), di un tassista (London Taxi Rush Hour), di un pompiere (questo titolo), di un ginecologo (è uno scherzo, tranquilli)... Chissà cosa ci riserverà il futuro...

Giudizio : 5/40

2 commenti:

  1. pippounderground3 marzo 2010 22:42

    Ragazzi mi mancano le vostre vecensioni su wiieye.

    Siete sempre forti,

    RispondiElimina
  2. Anche a me dispiace non poter discutere con certi utenti (ovviamente tu rientri in questa categoria), purtroppo pero' c'e' gente che non tollera che si parli male della propria console preferita, quindi ho preferito lasciar perdere.
    Immagino che ora wiieye sia un'oasi di pace e tranquillita' dove ogni gioco che esce per la Wii e' il gioco del decennio ed e' la miglior console nintendo di sempre, che fa un baffo allo SNES (rotfl, hanno avuto il coraggio di scriverlo!!!!)

    Cmq anche se non postiamo piu' puoi sempre leggere la nostra recensione e guardare la nostra vecensione qui ;)

    Ca staga bin !!!

    RispondiElimina